FORTUNATO DE PASQUALE (1889-1918)

Reggio Calabria

Fortunato De Pasquale Ausumma nacque a Gallico, piccolo comune oggi parte della città metropolitana di Reggio Calabria, il 13 marzo 1887 da Carlo De Pasquale e Vincenza Chirico.

Era figlio di un bracciante e di una filatrice e nel 1906 emigrò verso le miniere della Pennsylvania dove da un anno viveva e lavorava il cognato Vincenzo Mobilia; venne raggiunto ad Archbald dalla sorella maggiore Giuseppina l’anno successivo, alla vigilia del terremoto del 1908 che devastò Gallico provocando oltre 500 morti.

Dalla Pennsylvania Fortunato si trasferì nello stato di New York, a Niagara Falls, dove fu inizialmente impiegato nel ristorante di un calabrese, Alfredo Paonessa, e quindi come operaio per la Hooker Electrical Chemical Company preso uno stabilimento di produzione di clorina.

Le cascate del Niagara nell'inverno del 1912 (Foto Library of the Congress)

Il 24 febbraio 1918, Fortunato venne coscritto dall’ufficio di leva di Niagara Falls e si recò a Camp Devens in Massachussets dove venne ritenuto idoneo al servizio militare. Iniziò immediatamente la preparazione con le reclute della 151ª Depot Brigade, quindi con il 304° reggimento di artiglieria da campagna ed infine con la compagnia C del 308° reggimento di fanteria parte della 77ª divisione.

La notte del 7 aprile, Fortunato si imbarcò da Long Island sul piroscafo Lapland insieme al primo battaglione del 308° alla volta di Halifax dove venne formato un convoglio, che comprendeva tra l’altro un contingente di truppe Australiane; dopo ventiquattro ore la navigazione riprese e le truppe raggiunsero Liverpool e quindi Calais senza incidenti.

Da Calais, la 77ª divisione si trasferì in treno nei pressi di Eperleques (Pas de Calais) dove si stabilì per un mese di addestramento intensivo sotto la guida della 39ª divisione inglese.

Il 13 di maggio questa fase fu considerata conclusa e fu ordinato il trasferimento verso una nuova zona più vicina al fronte, nei pressi di Arras. Il primo battaglione prese posizione nel villaggio di Sombrin  e venne assegnato alla 2ª divisione inglese, diventando parte integrante del sistema suo difensivo e ricevendo il primo battesimo del fuoco (e le prime vittime) il 21 maggio 1918.

Terminata anche questa fase all’inizio di giugno e dopo un breve periodo di riposo, il reggimento fu destinato a rilevare elementi della 42ª divisione nel settore di Baccarat, ed il primo battaglione occupò le linee vicino a Badonviller tra il 21 ed il 22 giugno.

Furono giornate intense, caratterizzate da frequenti scambi di artiglieria e raid improvvisi delle truppe d’assalto, ed il 308° rimase in linea fino al 4 agosto quando si trasferì nelle retrovie a sud ovest di Reims.

Non passò che una settimana e la 77ª divisione venne nuovamente impiegata al fronte, sostituendo la 28ª nei dintorni di Château du Diable nell’ambito della controffensiva alleata della Aisne-Marne che aveva costretto i tedeschi alla ritirata fino alla linea della Vesla.

Le successive operazioni mirate a sfondare oltre il fiume videro il 308° reggimento impegnato nei violenti combattimenti che ne scaturirono. Fortunato De Pasquale venne colpito a morte in quelle giornate e per il suo comportamento in azione gli venne conferita pustuma la Distinguished Service Cross, onorificenza voluta da Pershing agli inizi del 1918 seconda unicamente alla Medal of Honor.

 

La motivazione della medaglia descrive i suoi ultimi momenti:

“For extraordinary heroism in action near Ville Savoye, August 23, 1918. During the attack of his company to regain ground in the outpost zone on the Vesle River, Private Di Pasquale found himself holding an important post on the left flank of the company. He advanced across a railroad track in the face of terrific machine-gun fire from the high bank beyond the railroad cut, and, undaunted by enemy fire and with great courage, climbed half way up the steep railroad embankment and aided materially to the success of his company in driving the enemy from their machine-gun emplacement. Private Di Pasquale was killed as he made this advance.”

(Per lo straordinario eroismo dimostrato in azione vicino a Ville Savoye il 23 agosto 1918. Durante l’attacco della sua compagnia per riguadagnare terreno negli avamposti lungo il fiume Vesle, il soldato Di Pasquale si trovava a presidiare una importante posizione lungo il fianco sinistro della compagnia. Avanzando lungo la ferrovia nononostante il terribile sbarramento delle mitragliatri proveniente dalle posizioni elevate dietro la massicciata, incurante del fuoco avversario e con grande coraggio, risaliva la china e contribuiva al successo della sua compagnia nel respingere gli avversari dalle loro postazioni. Il soldato Di Pasquale cadeva durante questa avanzata.)

 

 

Condividi questa storia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento