FRANCESCO SEDDAIU (1893-1918)

Berchidda

Francesco Seddaiu nacque a Berchidda il 7 giugno 1893 da Giuseppe e Maria Giuseppa Calvia entrambi contadini. Alla morte della madre, avvenuta nel novembre del 1906, il padre decise di cercare fortuna in America, imbarcandosi nel 1907 e stabilendosi intorno a Rochester, nello stato di New York.

Cinque anni dopo, Francesco seguì le sue tracce, il 20 agosto 1912, a bordo del transatlantico Principe di Piemonte insieme ad un gruppo di concittadini, per stabilirisi nella stessa zona, nella piccola cittadina di Hornell, ad un centinaio di chilometri da Rochester dove al 1917 era impiegato presso l’hotel più prestigioso della zona, lo Sherwood Hotel.

Sherwood Hotel
L'Hotel Sherwood in una foto d'epoca

Il 27 luglio 1917, Francesco si arruolò volontario nell’esercito Americano, venendo inquadrato nella compagnia G del  23° Reggimento di fanteria, in forze alla costituenda 2ª Divisione. Dopo alcuni mesi di organizzazione trascorsi a Camp Syracuse, il 7 settembre 1917, si imbarcò dal porto di Hoboken a bordo del transatlantico tedesco Friedrich der Grosse, sequestrato all’inizio della guerra e adattato a trasporto truppe con il nome di USS Huron, giungendo a destinazione il 20 settembre 1917.

Una volta in Francia l’addestramento riprese in maniera intensiva nei pressi di St. Thiebault fino al 17 marzo 1918 quando fu destinata ad una zona tranquilla del fronte, nelle vicinanze di Verdun dove avvicendò le truppe francesi in diversi sotto-settori fino alla fine di maggio. Rientrati nelle retrovie e passati in rassegna da Pershing, gli uomini del 23° Reggimento dovettero presto interrompere l’addestramento a causa della terza offensiva tedesca che minacciava Parigi (27 maggio – 4 giugno 1918), venendo dispiegati a copertura di una falla apertasi nelle linee francesi intorno a Coulombs, nel settore di Château Thierry.

Il reggimento mantenne la linea tra i villaggi di Bouresches e Le Thiolet per oltre un mese, sostenendo gravi perdite nei combattimenti per il villaggio di Vaux. In questi scontri, Giovanni venne ferito e morì il 7 luglio 1918. La sua morte venne comunicata al padre, nel frattempo rientrato in Italia.

Il suo corpo riposa a Belleau nel cimitero Americano, sotto il nome di Frank Saddio.

23rd Infantry

 

 

Condividi questa storia

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento